header-area-background-wrapper
header-section-wrapper
Menu
site-banner
center-left-menu

Guarda il video

Video di 1 min.
center-right-menu

Costituzione di una società per la custodia di proprietà immobiliari

Costituire una società offshore per la custodia di proprietà immobiliari, indipendentemente dal Paese in cui si trovano i beni immobili, è diventata una pratica comune. Agendo come società di holding all'estero, l'entità registrata offshore permette ai beneficiari effettivi di usufruire di un miglior regime fiscale e di ridurre molti dei costi associati all'investimento in proprietà all'estero.

Se il bene immobile è di proprietà di una IBC (International Business Company), ad esempio nelle Isole Vergini britanniche, nelle Seychelles o in Belize, e tale bene viene utilizzato per generare un reddito da locazione, a seconda del Paese in cui si trova il bene la società offshore può contribuire a ridurre il livello effettivo delle ritenute alla fonte su tale reddito attraverso una corretta strutturazione del finanziamento. Per quanto riguarda i guadagni in conto capitale, in caso di vendita di un bene immobile di proprietà di una società offshore, questo tipo di reddito potrebbe non essere soggetto a tassazione oppure essere soggetto a una tassazione ridotta, a seconda della giurisdizione in cui si trova il bene immobile.

La vendita di un bene di proprietà di una società offshore risulta, inoltre, più rapida ed efficiente rispetto alle proprietà di individui, poiché comporta unicamente il trasferimento di quote della società all'acquirente della proprietà. Questo tipo di transazione permette al beneficiario effettivo di risparmiare anche sulle spese legali e sullle imposte di bollo.

In aggiunta, nel caso di trasferimento a eredi, la tassa di successione non può essere imposta sui beni immobili di proprietà di una società offshore. In caso di morte del beneficiario effettivo è possibile evitare il processo di omologazione, ottenendo così un trasferimento più semplice e diretto della proprietà dell'immobile.

Un altro dei motivi che rendono ottimale la scelta di una società offshore per la custodia di proprietà immobiliari è la privacy. In molte giurisdizioni offshore, infatti, i dati relativi ai proprietari delle società non sono pubblicamente disponibili. Per proteggere ulteriormente la riservatezza, è possibile costituire tali società usando un direttore e/o un azionista intestatario che agisca per conto del beneficiario effettivo. In questo modo il nome del proprietario non comparirà nei documenti societari.

Una volta formata la società offshore è possibile aprire un conto bancario internazionale a nome della società, in cui ricevere il reddito da locazione, se necessario, o effettuare la transazione finale in caso di vendita della proprietà. Tale conto può essere usato anche per gestire onorari e pagamenti dovuti a eventuali amministratori del bene immobile, in modo che il beneficiario effettivo non debba usare conti personali.

SFM opera in 15 giurisdizioni differenti e offre alle aziende la possibilità di costituire una società offshore in sole 24 ore e di aprire quindi un conto bancario internazionale in pochi giorni.

SFM gestisce per il cliente tutti i processi di formazione societaria e di apertura dei conti bancari, dall'inizio alla fine. Offriamo un'unica soluzione per tutte le esigenze societarie e bancarie. Per avviare oggi stesso il processo, è possibile compilare il modulo d'ordine online cliccando su questo link: ORDINA ORA

 

Apri la tua Società